GRASSI

Sono dei macronutrienti che, a differenza di carboidrati e proteine, hanno un potere energetico molto più alto ( 9kcal / g).

Essi sono presenti in buona quantità negli alimenti di origine animale in formato solido, mentre negli oli in forma liquida.

Vengono classificati in:

Grassi saturi: catene lipidiche prive di doppi legami (tra carbonio e idrogeno), si trovano nei burri, nell'olio di palma e di cocco, nei prodotti industriali lavorati come i croissant, nei derivati più grassi del latte e nelle carni particolarmente grasse.

Grassi insaturi: catene lipidiche con uno o più doppi legami e si trovano nella frutta secca, nell'olio d'oliva / di girasole e altri alimenti come l'avocado e i pesci.

Grassi trans / idrogenati: si tratta di grassi insaturi che sono stati idrogenati. Molto nocivi per il nostro organismo, a volte responsabili di gravi patologie.

I primi, spesso consumati in maniera spropositata, in una dieta sana non dovrebbero superare il 15% ca. del fabbisogno giornaliero di kcal. Assunti in maniera eccessiva portano ad un aumento del colesterolo totale e in particolare delle lipoproteine LDL.

Quelli insaturi (mono o poli), sono i grassi da prediligere in quanto, oltre al ruolo energetico, hanno una funzione protettiva per il nostro organismo.

In una dieta equilibrata e standard solitamente i grassi, in generale, costituiscono il 30% del fabbisogno giornaliero di proteine, anche se questo dato è da prendere con le pinze in quanto ognuno ha delle esigenze particolari.

Raccomando, infine, per le donne di non eseguire diete drastiche "fai da te" togliendo in maniera incontrollata la maggior parte delle kcal che provengono dai grassi, infatti questo potrà portare ad uno scompenso del ciclo mestruale.

(I grassi hanno un ruolo importante per l'equilibrio ormonale ed endocrino).

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Con il termine ritenzione idrica si indica la trattenuta di liquidi da parte del nostro corpo, i quali non vengono rimossi nel modo corretto. Tantissime persone ne soffrono, chi più e chi meno ma sopr

L'olio d'oliva viene utilizzato a tavola la maggior parte delle volte che si vuole condire il proprio piatto e spesso anche per cucinare, ma siamo sicuri che sia sempre la soluzione migliore? Prima di

Premessa: In questo articolo mi rivolgerò a persona sane, quindi in assenza di qualsiasi patologia. Quante volte a settimana sentite le persone dire che stanno facendo la "dieta" per dimagrire? Oppure