Ti alleni bene?

In questo articolo parleremo di allenamento e cercheremo di capire se la tua scheda allenante è funzionale o meno.


Innanzitutto partiamo col dire che ogni allenamento per essere efficacie al 100% dovrebbe essere unico e strutturato in base alle proprie esigenze / caratteristiche fisiche.

Spesso in molte palestre vengono consegnati programmi standard che, in soggetti neofiti probabilmente porteranno a dei risultati nei primi mesi di allenamento ma che poi andando avanti sarebbe meglio farsene fare uno su misura.


Se leggendo questo articolo stai pensando al fatto che sono mesi che nonostante tu ti stia allenando e rispettando una buona dieta non stai vedendo alcun miglioramento allora continua a leggerlo perché potrebbe esserti d'aiuto.


Partiamo col presupposto che ci sono momenti della vita in cui un'atleta (o non) i miglioramenti cessano di avvenire o per lo meno la velocità con cui essi arrivano si riduce notevolmente. Questo di solito accade ad una persona di livello intermedio / avanzato. In questo caso, dopo aver accertato che la tecnica allenante sia corretta potrebbe essere opportuno rivalutare interamente la programmazione ed eventualmente cambiare proprio metodologia di allenamento.

Per esempio se prima si faceva sempre una "monofrequenza", potrebbe esserti molto d'aiuto passare ad una multifrequenza e cercare di focalizzarti maggiormente sui punti carenti o su quei distretti muscolari che vorresti far crescere maggiormente.

Un altro esempio potrebbe esere quello di cambiare totalmente il volume di allenamento e l'intensità (percezione dello sforzo). Magari potrebbe cambiarti la velocità di adattamento muscolare anche il fatto di aumentare il T.U.T (tempo sotto tensione) e quindi diminuire la velocità d'esecuzione degli esercizi più specifici e, perché no, aggiungere anche qualche tecnica speciale (superset, rest pause, ecc...).


Considera anche il fatto della dieta, dopo un certo periodo di tempo che stai introducendo la stessa quantità di kcal sarerbbe opportuno che esse aumentassero, starà a te capire da quale fonte di macronutrienti!


Infine potrebbe esserti veramente d'aiuto fare anche dei periodi da circa una settimana (ogni tanto) di scarico, che potrà essere attivo o passivo in base al tuo livello di stress generico. (es: una settimana ogni 2 mesi e mezzo).




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Con il termine ritenzione idrica si indica la trattenuta di liquidi da parte del nostro corpo, i quali non vengono rimossi nel modo corretto. Tantissime persone ne soffrono, chi più e chi meno ma sopr

L'olio d'oliva viene utilizzato a tavola la maggior parte delle volte che si vuole condire il proprio piatto e spesso anche per cucinare, ma siamo sicuri che sia sempre la soluzione migliore? Prima di

Premessa: In questo articolo mi rivolgerò a persona sane, quindi in assenza di qualsiasi patologia. Quante volte a settimana sentite le persone dire che stanno facendo la "dieta" per dimagrire? Oppure