Allenamento cardiovascolare: vantaggi / svantaggi e quando farlo.

Partendo dal fatto che l'allenamento cardiovascolare non andrebbe mai messo da parte, anzi dovrebbe essere parte di noi, parte della nostra routine. Con questo non voglio dire che se una persona si allena con una certa intensità, ed ha una buona composizione corporea egli debba essere obbligato ad inserire del cardio, tutto va contestualizzato. Infatti bisogna chiedersi: "Cosa fa durante il resto del giorno? Che lavoro fa? Quanti passi fa? ecc..."

Ad ogni modo, l'allenamento "cardio" è importantissimo per il cuore, quindi anche per tutto l'apparato circolatorio. Soffermarsi solamente qua sarebbe non solo riduttivo, ma al quanto dispregiativo... Il nostro corpo, se sottoposto ad attività cardio vascolare abbastanza regolarmente avrà una rigenerazione dei tessuti (cellulare) più veloce, più efficiente (data dalla respirazione cellulare migliorata. Il cervello funzionerebbe meglio, il nostro sistema nervoso ci ringrazierebbe e il nostro cortisolo finalmente diminuirebbe... Insomma, abbiamo capito quali sono i vantaggi.


E gli svantaggi? Molti dicono che fa catabolizzare muscolo, vediamo di analizzare questa frase. Catabolizzare la massa magra significa andare ad utilizzare parte del muscolo come riserva di energia, ciò significa che noi stessi non abbiamo introdotto abbastanza energie per far fronte al nostro allenamento / movimenti aerobici e non della giornata.

Il tutto sta ad indicare che siamo noi a decidere se il nostro allenamento cardio ci farà catabolizzare muscolo o meno... Infatti tutto dipende dalla nostra alimentazione e, più in particolare, dal bilancio calorico. Anche il timing in questi casi è importante, soprattutto se l'allenamento aerobico durerà più di un'ora circa... In quel caso sarà opportuno integrare uno spuntino nel bel mezzo dell'allenamento (magari in questo caso con un integratore in capsule o in polvere), se invece lo si fa prima o dopo magari si può optare per un pasto solido, comunque il tutto va come sempre contestualizzato, come anticipavo.


Quando farlo? Sicuramente se lo si fa con l'obiettivo di dimagrire e bruciare kcal il mio consiglio è:

Se ci si allena con i pesi, mai metterlo prima di allenarsi con essi. Infatti se ci si fa la classica mezz'ora / un'ora di allenamento cardio prima di sollevare i pesi si andrà a far calare le nostre riserve di glicogeno ancor prima di poter esprimere tutta la propria forza. Molto meglio farlo a fine allenamento.


Se non si pratica nessuno sport o comunque l'unica attività abbastanza intensa che si fa, è proprio il "cardio", allora lo si può inserire un pò quando si pare.

(Da considerare anche il fatto di inserirlo a digiuno al mattino, magari integrando prima con 1 o 2 capsule di aminoacidi essenziali).


Detto questo, buon allenamento cardiovascolare a tutti!

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Con il termine ritenzione idrica si indica la trattenuta di liquidi da parte del nostro corpo, i quali non vengono rimossi nel modo corretto. Tantissime persone ne soffrono, chi più e chi meno ma sopr

L'olio d'oliva viene utilizzato a tavola la maggior parte delle volte che si vuole condire il proprio piatto e spesso anche per cucinare, ma siamo sicuri che sia sempre la soluzione migliore? Prima di

Premessa: In questo articolo mi rivolgerò a persona sane, quindi in assenza di qualsiasi patologia. Quante volte a settimana sentite le persone dire che stanno facendo la "dieta" per dimagrire? Oppure